Le origini di Venezia. Altino - Torcello. Dolci e salate. L'acqua all'origine di Venezia

Italiano

Il progetto del Metadistretto Veneto dei Beni Culturali è destinato ai siti di Altino e Torcello, individuati quali luoghi d'origine di Venezia. Nello specifico, i beni da preservare sono costituiti dal Museo provinciale di Torcello e dal Museo Archeologico di Altino.

Obiettivo del progetto
L'obiettivo principale del progetto è quello di realizzare un percorso di fruizione innovativa del patrimonio storico-culturale "invisibile" di Altino e Torcello che riporti alle origini di Venezia, valorizzando in particolare il Museo provinciale di Torcello e il Museo archeologico di Altino.

Descrizione
Il Metadistretto Veneto dei Beni Culturali, riconosciuto nel 2003 dalla Regione Veneto, è sorto con l’obiettivo di incentivare lo sviluppo dell’intera filiera dei beni culturali e sostenere le aziende. Si presenta come un unicum all’interno del panorama dei distretti italiani, in quanto unico metadistretto produttivo legato al settore dei beni culturali; promuove e coordina progetti a livello nazionale e internazionale, favorendo la collaborazione fra aziende e istituzioni, sostenendo attività di ricerca e sperimentazione, incentivando lo scambio di know how fra il mondo scientifico e le imprese.
Accedendo ai due siti di Altino e Torcello effetti visivi, sonori e multisensoriali ricostruiranno specifici avvenimenti introducendo percorsi di segnaletica interattiva su arte, storia e vita quotidiana. Informazioni on demand (micro-racconti, interviste, notizie, etc.) scaricabili su smartphone personalizzeranno l’esperienza che sarà riproducibile a casa o a scuola dal sito internet.      
Tale progetto rappresenta un modello innovativo di fare storytelling a supporto della narrazione dei luoghi di interesse artistico e storico. Fruizione immersiva, segnaletica interattiva, micro-storie: sono tutti modi nuovi per ridefinire e riprogettare la fruizione dei luoghi d'arte. 

L’aspetto che maggiormente qualifica e fortemente caratterizza questa iniziativa è la tipologia di percorso che il pubblico potrà effettuare sia da casa che direttamente nei siti di interesse e presso il Future Center di Venezia.
Un percorso di visita multimediale, innovativo e immersivo nei luoghi fisici e virtuali (fruibili tramite RealtĂ  Aumentata) ed effettuabile tramite:

  • un sito web che permette all’utente di navigare all’interno delle varie tematiche, che ricompongono i variegati aspetti storici, culturali, economici, religiosi di Altino e Torcello, intesi come singoli fotogrammi di un unico film composto di immagini e parole e che, nell’insieme, diviene un viaggio diacronico tra le due realtĂ  veneziane;
  • Totem da pavimento e Tavoli touch screen installati presso i siti di Altino e Torcello e al Future Center di Venezia e dai quali il pubblico, in tre livelli di approfondimento (legati alla tipologia di utente: scolare, specialistico e generico), può raccogliere le diverse informazioni sui siti e su importanti aspetti relativi all’ambiente lagunare veneziano;
  • Percorsi fisici tramite TAG QR grazie ai quali il visitatore, inquadrando con il suo Smartphone il codice posto lungo il percorso di avvicinamento e presso i siti d’interesse o accanto all’oggetto d’interesse, trae contenuti specifici;
  • App di RealtĂ  Aumentata: un codice QR opportunamente posizionato fa sì che sullo Smartphone (device Android e Apple) del visitatore appaia la ricostruzione virtuale e tridimensionale della Porta - Approdo di Altino e del Battistero di Torcello adiacente alla Cattedrale di Torcello: beni archeologici ormai perduti, ma ricostruiti virtualmente grazie all’analisi filologica e scientifica svolta dai partner del progetto. 

 

Per la presentazione del progetto, leggi QUI

 

Per approfondire

http://www.leoriginidivenezia.it/index-torcello.asp
http://www.distrettobbcc.it/
http://www.civiltacqua.org/